Lymantria dispar – 6 bruchi al 3°-4° stadio

 

 5,00

Esaurito

Categoria:

Descrizione

Una falena europea di semplice allevamento. I bruchi sono piuttosto belli agli ultimi stadi e sono dei voraci divoratori di foglie. La pianta consigliata ai primi stadi è la quercia  ma all’ultimo stadio possono adattarsi a parecchie altre piante: Acero, ontano, betulla, carpino, cedro (conifera), castagno, nocciolo, biancospino, frassino, noce, cipresso, larice, ligustro, melo, orniello, pino, pioppo, platano, pistacchio, susino, ciliegio, pesco, pero, prugnolo, rosa, rovo, salice, sambuco, tiglio, olmo e vite. Lo sviluppo larvale all’inizio dell’estate e lo sfarfallamento avviene circa 2-3 settimane dopo la costruzione di un bozozlo rudimentale. Le falene che ne derivano sono molto diverse tra i due sessi. La femmina ha ali biancastre ed è piuttosto grande, i maschi molto più piccoli hanno colorazione bruna e volano di giorno.
N.B.: benchè autoctona, questa specie non va liberata in natura perchè essendo molto prolifica e resistente le larve possono essere altamente dannose alla vegetazione arborea.