Orgyia antiqua – 10 bruchi piccoli (0,5-2 cm)

 

 7,50

Possibile disponibilità entro primavera 2019.

Esaurito

Categoria:

Descrizione

In questa falena della famiglia Lymantriidae, presente in natura anche in Italia, il dimorfismo sessuale è estremamente accentuato: le femmine infatti sono totalmente prive di ali! I bruchi, piuttosto vivaci, al’ultimo stadio sono molto belli, di colorazione variabile e piuttosto resistenti in allevamento. I loro peli riuniti in ciuffi, in caso di contatto diretto dei bruchi con le mani possono generare un leggero prurito ad alcune persone, mentre ad altre non generano alcun fastidio. Nel dubbio basta evitare di toccarli a mani nude (cosa del resto non necessaria). I bruchi sono abbastanza polifagi e si possono alimentare su piante di facile reperimento come rovo, salice, biancospino, alcuni Prunus da frutto. Possono essere allevati per l’intero ciclo, dunque anche gli adulti (considerato ch ele femmine non possono volare e i maschi sono piuttosto piccoli) in cassette di plastica, curando di sostituire le piante ospiti divorate o appassite e togliere l’accumulo di escrementi; la ninfosi avviene costruendo dei rudimentali bozzoli fragili sul fondo della cassetta di allevamento.